Giovedì 11 aprile presso la scuola numero 1409 di Mosca si è svolta la cerimonia finale dell’edizione 2019 del “Festival delle regioni italiane”. L’evento organizzato dalla direzione del programma italo-russo P.R.I.A ,col patrocinio dell’ambasciata italiana a Mosca, si pone l’obiettivo di promuovere la cultura e la lingua italiana, attraverso la creatività e l’impegno degli studenti appartenenti agli istituti scolastici di tutto il territorio russo aderenti al progetto. Ventotto le istituzioni partecipanti, di cui sedici presenti alla serata conclusiva, che hanno rappresentato dal vivo il soggetto dei video realizzati, davanti alla giuria composta da diplomatici, dirigenti scolastici ed insegnanti.

Per volontà degli organizzatori quest’anno non è stata diramata una classifica di merito ed a tutte le scuole è stato consegnato un attestato di partecipazione. Tuttavia sono stati attribuiti premi speciali sia collettivi che individuali alle scuole e gli studenti che meglio hanno interpretato il tema assegnato riguardante i fatti storici delle 20 regioni italiane. A farla da padrone sono state le scuole moscovite che presenti in grande maggioranza si sono spartite i riconoscimenti per i lavori di gruppo ricevendo in premio un viaggio studio in Italia per tutti i componenti delle classi vincitrici. A rappresentare il resto della Russia sono state le cinque scuole provenienti da Liubertsy, Tula, dalla lontana Kemerovo e dulcis in fundo dalla nostra città di Togliatti che ha vantato la presenza di ben due squadre. Prima storica partecipazione per i bambini della prima classe della Scuola 93 che nonostante il lungo viaggio in treno hanno narrato con spontaneità ed enorme bravura una breve ma precisa descrizione della regione Emila – Romagna, raccogliendo uno scrosciante applauso al termine dell’esibizione.

Просмотреть встроенную онлайн галерею изображений в:
http://dantetlt.ru/in-italiano/455-relazione-finale-festival-delle-regioni-2019#sigProId5d8655ca9d

Giunta al terzo anno di partecipazione invece l’altra compagine di Togliatti, quella dell’Accademia Moderna di Business che ha messo in scena una vivace ed originale rivisitazione di una leggenda della Valle d’Aosta ricevendo l’unico premio che ha varcato i confini della capitale russa. A gratificare l’enorme sforzo profuso dai ragazzi, appartenenti a i tre corsi del college, è stata la nomination assegnata come miglior attore protagonista alla studentessa Svetlana Shipko che ha magistralmente interpretato il caratteristico ruolo della strega recitando in versi e meritando ampiamente l’ambìto premio consistente in una borsa di studio di due settimane da trascorrere nella bellissima città di Genova. Più dell’effettivo valore dei premi, ciò che resterà impresso nella memoria dei partecipanti è l’aver condiviso una nuova ed esaltante esperienza caratterizzata dall’irresistibile fascino della cultura, le tradizioni e la lingua del “Bel Paese”, che storicamente fa breccia nel cuore dei russi.

Qr Code